Italy on Tour – Alla scoperta della Galleria Doria Pamphilj

Parte oggi la nuova rubrica “Italy on Tour” che vi porterà in giro per l’Italia alla scoperta dei più incantevoli luoghi del nostro Paese. Musei, palazzi, scorci medievali, bellezze nascoste, tutto ciò che molte volte dimentichiamo sia il nostro patrimonio culturale e territoriale. Il tour parte dalla Galleria Doria Pamphilj, uno straordinario ensemble di opere d’arte raccolte all’interno del palazzo storico nel cuore della città eterna, Roma.

galleria doria pamphilj ritratto

Il palazzo Doria Pamphilj, dalla sua nascita, cambiò diverse proprietà: originariamente fu della famiglia Della Rovere, successivamente della famiglia Aldobrandini e solo nel Seicento passò alla famiglia Pamphilj. L’edificio, situato in via del Corso, fu ingrandito su progetto di Carlo Maderno e divenne uno dei più importanti palazzi privati della città. Oggi continua ad essere la residenza della famiglia nobiliare omonima e ospita la prestigiosa galleria che ho avuto il piacere di visitare recentemente.

Info

L’entrata per visitare la galleria Doria Pamphilj è da via del Corso 305, poco distante da Piazza Venezia. Si può visitare tutti i giorni dalle 9 alle 19. Il costo del biglietto intero è di 8 euro.

La visita

La galleria ospita una delle più grandi collezioni private d’arte a Roma, alla pari solo dei Colonna e dei Pallavicini-Rospigliosi. La raccolta è frutto di ben 500 anni in cui i destini di diverse famiglie nobiliari con la passione per l’arte e il mecenatismo (Doria, Pamphilj, Landi e Aldobrandini) si sono intrecciati.

galleria doria pamphilj chiostro
Il chiostro interno

Al suo interno troviamo pitture, arredi e statue che comprendono lavori di Jacopo Tintoretto, Tiziano, Raffaello Sanzio, Correggio, Caravaggio, Guercino, Gian Lorenzo Bernini, Parmigianino, Gaspard Dughet, Jan Brueghel il Vecchio, Velázquez e molti altri.

L’esposizione della galleria Doria-Pamphilj si articola lungo i quattro bracci del palazzo che affacciano sul magnifico cortile interno ed inoltre negli spazi della sala da ballo, del salone dei velluti, della sala del Pussino, della sala del Giove, sala dei primitivi e nella sala Aldobrandini.

galleria doria pamphilj sala specchi
La sala degli specchi

Ho trovato notevolmente utile l’uso delle audioguide fornite all’ingresso disponibili gratuitamente in lingua italiana, inglese o francese. Basta premere il numero che viene esposto in ogni sala e una dettagliata descrizione vi verrà fornita.

galleria doria pamphilj particolare specchio
Un particolare della sala degli specchi

Di particolare impatto sono i dipinti del Bellini “Madonna col bambino” e “Battista”, il “Doppio ritratto” di Raffaello Sanzio, l’ “Allegoria della Virtù” di Correggio, la “Natività” del Parmigianino, ma il vero protagonista della collezione è senza dubbio il capolavoro di Velazquez “Ritratto di Innocenzo X”.

galleria doria pamphilj ritratto
Ritratto di Innocenzo X – Velazquez

Vi consiglio vivamente di visitare la Galleria Doria Pamphilj sia per la bellezza delle opere in sè sia per la cura con cui è tenuta l’area espositiva. Oltre alla Galleria si può accedere, con visita guidata, agli appartamenti privati della famiglia Doria-Pamphilj. Particolare è inoltre il “caffè Doria” che si trova all’interno dell’edificio che vi farà tornare un po’ indietro nel tempo!

galleria doria pamphilj ritratto
La sala da tè del caffè Doria

Contatti

Sito web del museo: http://www.doriapamphilj.it

Numero di telefono: 06 / 6797323

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *